martedì 16 giugno 2015

Recensione di "The Taking Of Deborah Logan" (2014).

Risultati immagini per The Taking of Deborah Loga

IL FILM:

The taking of Deborah Logan (sub ita 2014)

Storia di Adam Robitel regista e nipote della defunta Denise J.Robitel.

Pellicola molto forte, sia come tematica affrontata, sia come sreenshot, molto granitica ed essenzialmente paragonabile hai refresh verticali dati da una ottima fotografia (il paranormale), come risultato di una produzione di per se mediocre, ma con molta valenza positiva, a mio parere, sull'aspetto dell'editing finale....un voto sincero un bel 7.5!
Attori non bravissimi anzi, con l'eccezione della protagonista Jill Larson, che si nota fin dall'immagine della locandina del film.
Infatti, quasi immediatamente si nota del perchè abbia questo problema, l'Alzheimer, e delle conseguenze assurde e disumane a cui in seguito si creeranno e daranno vita al suo comportamento e a quelli di chi gli stanno vicino.
Molto sottile il senso della trama, che andando avanti diventa più scarna e scontata, ma con un ottima valutazione sul problema possessioni/realtà : infatti il regista vuole mettere in risalto il rapporto umano in tutte le sue svariate peculiarità, contrapposto all'aspetto tenebroso e angosciante della malattia che in realtà aveva colpito sua nonna, la Poliomielite, creandoci sopra una situazione di possessione per ostentare che dietro il dolore di una malattia che ancora non si riesce a capire e curare bene c'è un aspetto Animico, quel potere maniacale ed ossessivo a cui tutti bramano (almeno nei piani alti dei poteri...)

A questo riguardo vi posto alcuni link dove potrete leggere, studiare, indagare e magari praticare queste pratiche millenarie ed occultate hai più ignari e inconsapevoli individui del mondo odierno e moderno.
Per gli scettici sconsiglio l'approfondimento!
Buona super-visione boyz & girlz!!!
:)

Posta un commento