mercoledì 29 aprile 2015

Franklyn (FILM) Recensione

Franklyn (2009)

Un film che percorre le intrise forme dell'animo
rispecchiandosi in fasulle credenze
ad un dio personalizzato
colmo di odio, ricercando l'amore.
Una sorta di viaggio visionario,
una favola dolce e tenera
in un lato dell'animo perturbato dal dolore!
Una vita innocente strappata!
Dio è anche dolore!
Ma chi è dio?
Piccola anima intrappolata nei dogmi
cerca di rivivere in altri corpi...
Il suicidio come forma di contatto del reale!
Psicopatia per sistemare il danno fatto...
Niente torna e tutto va, continua...
nel tempo e nello spazio assiderale...
Nubi nere si stagliano sopra questo lato,
felice di aver generato questo contatto...

Thriller neo-noir diretto da Gerald McMorrow 
Cast formato da Ryan Phillippe (Jonathan/Devid),
Dalla magnifica Eva Green (Emilia/Sally),
Sam Riley (Milo)...

Fotografia spettrale e di riflesso all'anima di ogni interprete.
Trucco (Eva Green) grottesco e maniacale.
Ambientazioni dark ottocentesche e il più delle volte senza luce.

Buona visione!
Si consiglia ai bambini di vederlo anche da soli, ma in rari casi patologici è richiesta la compagnia dei grandi!
Grandi???
Hahahaha....

Posta un commento